SEO internazionale: 3 valide strategie per posizionare all’estero il tuo sito web

Il trend è sotto gli occhi di tutti: il posizionamento di siti web è mutato nel tempo, considerevolmente.

E questo non poteva che coinvolgere anche la SEO internazionale: il fenomeno in atto è capillare, diffuso, non si salva nessuno.

Non è più tempo di farcire i testi di parole chiave ed operare un posizionamento organico fondato su trucchi e trabocchetti. Google ha tirato fuori le unghie: pensare di poter ingannare gli spider e gli algoritmi del motore di ricerca più famoso al mondo è da folli.

Cerchiamo piuttosto di comprendere cosa favorisca il posizionamento all’estero di un sito web e fare tesoro di alcune delle più valide strategie che allo scopo possono essere messe in atto.

Eccone di seguito qualcuna.

1. Comprensione delle regole dei motori di ricerca

E’ lodevole oggi l’attività compiuta dalle agenzie SEO le quali, pur di puntare ad un ottimale posizionamento di siti web sui motori trascorrono molto tempo a comprendere e di conseguenza garantire l’osservanza delle regole imposte da Google, premurandosi di verificare che quanto appreso per la SEO di siti in italiano valga anche per l’indicizzazione in inglese e, più in generale, per la SEO in inglese dei siti web.

Il mio business otterrà benefici  sia su Google.com che su Google.it?  Su quale mercato opereranno i servizi di Search Engine Optimization? Quanto conta per il mio sito la SEO all’estero?

Si tratta di interrogativi che, oggi più che mai, vengono sottoposti alle agenzie SEO, le quali, da un bel po’ di tempo a questa parte, hanno iniziato ad estendere il loro interesse anche verso la SEO internazionale. E non a caso, visti i risultati che essa si è resa capace di regalare ai proprietari ed ai responsabili di milioni di siti web in rete.

2. Adozione di strategie sottovalutate

L’indicizzazione all’estero e, più in generale, l’attività di SEO all’estero, seguono canali assolutamente straordinari.  E’ davvero così? No, o almeno non del tutto.

A favorire i risultati ottenuti dalla SEO in lingua inglese non sono state strategie a noi in Italia sconosciute. Non esistono formule segrete a noi inaccessibili: siamo o non siamo noi che in Italia facciamo article marketing non sempre di buon livello, che neppure conosciamo il concetto di guest posting e che realizziamo blog senza neppure concedere backlink?

Abbiamo fatto mai caso a come siano strutturati i nostri blog ed il modo in cui sono inseriti i commenti al loro interno, che solo in alcuni casi concedono il dofollow?

E quanti di essi sono soggetti a moderazione e non consentono, a volte, né backlink contestuali né tantomeno critiche ai contenuti degli articoli in essi contemplati?

Beh, dobbiamo renderci conto che è doveroso un cambiamento se vogliamo risultati concreti.

3. Credere nel link building

Forse l’infinito anelare al posizionamento come obiettivo inarrivabile e disperatamente essenziale ci ha fatto perdere di vista una delle attività più efficaci allo scopo: il link building.

La SEO in inglese non hai mai perduto di vista la rilevanza di tale strategia operativa perché ne ha compreso la capacità di rappresentare veicolo per una buona reputazione agli occhi di Google.

Forse abbiamo dimenticato come sia proprio grazie ai link ricevuti da altri siti -pertinenti e relativi al settore di attività d’interesse- che il nostro sito web acquista un potenziale in più per migliorare la propria reputazione e l’authority del dominio, meglio nota come autorevolezza, proprio grazie al passaggio di juice di domain authorithy e PR.

Si tratta di un vantaggio di non poco conto se si pensa al netto e sensibile miglioramento che ne deriva ai nostri siti sotto l’aspetto del ranking e del posizionamento.

Ammirando i risultati ottenuti nella sfera del posizionamento internazionale  potremmo finalmente avvalorare la nostra teoria e credere che sviluppare strategie finalmente originali ma oneste e corrette potrà riservarci delle novità molto interessanti per il futuro, soprattutto in termini di rank ed authority.

Non resta dunque che rimboccarsi le maniche ed affidarsi ad agenzie SEO qualificate, che garantiscano risultati a lungo termine e che lavorino … seriamente.

 

Annunci