3 trucchi infallibili per avere buoni preventivi per porte

Possiedi porte un po’ malmesse, deformate, danneggiate?

Se temi di ricevere preventivi per porte esorbitanti o ingannevoli, non temere, esistono delle valide strategie per evitare al meglio questo rischio.

Non essere ingenuo, questo è il principio fondamentale. Purtroppo una piccola non curanza potrà determinare grossi problemi, ingenti spese ed una notevole perdita di tempo.

Per farlo però ti occorrerà conoscere ciò che spesso è ignorato nel momento in cui un preventivo per porte viene stilato.

Scopriamo insieme cosa puoi fare per evitare brutte sorprese.

"Preventivo porte"    cc photo credit- flikr: Cristiano Betta

“Preventivo porte” cc photo credit- flikr: Cristiano Betta

 1. Richiedi specifiche delle voci di spesa

In sede di preventivo per porte quelle che ti verranno proposte saranno, di certo, porte solide, buone ed isolanti. In breve, tutto ciò che un buon porta deve essere.

Ma questo, purtroppo, non basta.

Per iniziare: si tratta di porte in pvc, in legno, in ferro o in altro differente materiale? Verifica che sia indicato con chiarezza.

Anche il colore, chiedi ne sia fatta chiara menzione nel preventivo. Non basta indicare un colore generico, ma è piuttosto necessario far riferimento alla precisa variante di esso.

Ed ecco arrivati a ciò che spesso rimane non citato dalla maggior parte dei preventivi per  porte: gli accessori. Così come le porte, ne esistono diverse tipologie ideate per completare il look e la funzionalità di una porta.

Da ultimo, ma non per importanza, il montaggio. Chiedi che sia indicato se compreso o meno nel prezzo.

 2. Garanzia si o garanzia no?

Non tutti sanno che la merce oggetto di preventivo per porte può essere garantita direttamente dal produttore.

Molti rivenditori garantiscono che le componenti delle porte siano realizzate in conformità agli standards qualitativi prescritti nell’ambito del sistema di qualità certificato, nel rispetto della nota normativa UNI EN ISO 9001-2008.

Esistono garanzie di due anni, di tre, di cinque. Esistono fattispecie particolari, in cui la garanzia è a vita. Ma attenzione a cosa viene garantito: la rottura? O semplicemente la crepatura e lo scolorimento?

Fai attenzione alle condizioni, spesso celate, a cui è condizionato il godimento di tale garanzia.

Questo della presenza o meno di garanzia, è un aspetto di notevole rilievo, che è bene precisare prima della corresponsione del denaro, meglio appunto se in sede di stesura dei preventivi per porte.

 3. Richiedi indicazione modello di porta

I preventivi per porte non saranno mai del tutto chiari fintantoché non indicheranno con precisione millimetrica il modello di porta che ti potrebbe essere fornito a quel prezzo.

Non è sufficiente indicare se trattasi di porte in legno, ferro o pvc.

E non sarà neanche sufficiente indicare se trattasi di porte scorrevoli, a scomparsa o ad apertura classica. Che si tratti di porte per interni o per esterno ci sono molte opzioni da scegliere ed indicare nel preventivo.

Esistono varie linee, porte decorate, lavorate a mano, progettate in vetro, a finitura opaca o lucida, ad ante lisce o con disegni incisi. E’ bene ne sia fatta menzione nel preventivo.

Questa precisione servirà per evitare tutti quei possibili inconvenienti che potranno riscontrarsi in sede di fornitura della porta scelta, e tutto ciò a preventivo per porte già stilato e importo corrisposto.

Se non vuoi spiacevoli sorprese rivolgiti a personale serio ed affidabile, che resti a tua disposizione per rassegnarti un preventivo per porte del tutto chiaro ed assolutamente contenuto.

Sii accorto, scegli personale qualificato. Farlo non è poi così complesso, non ti sembra?

Annunci